Lo stato del turismo digitale italiano : Sicilia

Vi racconto una storia. Vorrei visitare la Sicilia quest’anno.

In Google digito “turismo sicilia” e vedo questo:

Il sito in questione : http://www.regione.sicilia.it/turismo/web_turismo/

Mi convinco che sia un errore. Anche perche’ non so dove cliccare, e poi la grafica e’ degli anni 90. Ora, non mi aspetto chissa’ che grandi cose dalla pubblica amministrazione, ma questo non puo’ essere vero.

Allora, cancello dalla URL tutto il resto, per tenere solo : http://www.regione.sicilia.it/ , perche’ cosi’ posso vedere il sito principale, chiamiamola homepage. Questo e’ quello che vedo:

 

Cosa e’ sta cosa? ah no aspetta, dopo qualche secondo, va a finire qui >> http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE

Dopo un attimo di smarrimento, vedo che le scritte in bianco del primo sito che ho aperto sono in realta’ dei link. A parte la pessima presentazione, clicco subito su “Sicilia per il turista”  perche’ e’ quello che saro’ (forse): un turista in sicilia.

Arrivo quindi qui: http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/SIT_PORTALE

Un sito rotto. Prima cosa che mi dicono e’: “Error: The portlet could not be contacted.”  OK, mmm.

Ma poi ecco la rivelazione. VISIT SICILY, CLICCA PER NUOVO SITO. A parte questo misto di inglese e italiano troglodita, clicco, e arrivo finalmente qui : http://www.visitsicily.info/

Un sito che e’ un wordpress almeno all’apparenza al passo con i tempi. A parte gli errori di ottimizzazione e il non aver voluto approfondire la struttura del sito e il contenuto (ho paura!), si arriva su qualcosa di decente, quantomeno guardabile ed esplorabile.

Ma dopo quanti passaggi?

Notare che il primo sito che ho trovato con la mia ricerca “turismo Sicilia” e’ il seguente : https://www.visitasicilia.com/ . Questo sito non e’ (almeno da quanto ho capito) un sito governativo, e’ il primo risultato, ed e’ sicuramente piu’ ordinato e navigabile di tutti quelli precedenti.

Dopo aver letto l’articolo di Mantellini sul post, mi sono deciso di scrivere questo piccolo viaggio nel turismo digitale del mio bellissimo paese, che pero’ non e’ in grado di fare le cose.

Ovviamente sono certo che ci saranno portali di regioni avanzatissimi, per carita’ , ma Sicilia cara…e’ cosi’ che pensi di attirare i turisti? e’ cosi’ che spendi i tuoi soldi (perche’ so che ci sono contratti di migliaia di euro spesi con agenzie che non sanno lavorare)? Quanti giovani pieni di risorse digitali sarebbero pronti ad aiutarti (io lo farei subito) ma tu non li lasci? 

Nel frattempo, ho ordinato la Lonely Planet. Mi sa che e’ meglio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *